“Stiamo diventando plastica, nel cuore, nel modo di pensare.
Quintali di plastica nei mari stanno generando l’embrione del futuro.”
Giuseppe La Spada

La bellezza ha sempre mosso la mia ricerca. Un antico detto Giapponese recita
“Il bello è la conseguenza del giusto”, mi sono chiesto se fosse ancora attuale soprattutto
analizzando una delle creazioni più “belle” e “funzionali” dell’uomo.
La sua forma, la sua trasparenza mi ha affascinato sin da bambino, per le sue utilità,
i suoi colori. Oggi non so quanto questa bellezza, questo elemento la Plastica, sia anche giusto, quantomeno nella sua gestione, dato che viene dismesso quasi sempre dopo il suo utilizzo.

Sembra un paradosso che sia nato per contenere l’acqua e oggi ci troviamo proprio davanti all’esatto contrario.
Ogni volta che entro in acqua, sento che dobbiamo fare i conti con un mare che sta
cambiando, con un elemento estraneo che sta letteralmente invadendo l’elemento
più prezioso per la sopravvivenza del pianeta.